01/02/2019 - Interviews

Lorenzo BITW

by Think'd

Lorenzo BITW, questa estate, ha pubblicato un album di 11 tracce, "Love Junction" per Friends of Friends. Lo abbiamo intervistato.

Lorenzo BITW, dj e producer romano, resident su varie frequenze inglesi e non, è uscito a metà 2018 con il suo album “Love Junction”. Non potevamo non parlare di questo traguardo, del perché sia uno dei pochi producer italiani ad avere una certa originalità e versatilità nella produzione muovendosi tra territori grime e uk funky, con accenti talvolta dancehall, talvolta garage (ovviamente con riconoscimenti soprattutto all’estero) fino al perché del suo acronimo But In The Weekend. Ah, immancabile una playlist delle sue bass essential!

Come giudichi l'evoluzione della bass music in Italia negli ultimi dieci anni?
Penso che sia molto interessante vedere come è stata declinata la bass music in Italia e come, nel corso degli anni, vari producer abbiano avuto modo di creare un discorso personale o comunque di interpretarla in varie forme. Sono tanti gli esempi che hanno saputo declinare la bass music in italia, mi scuso se mi scordo qualche nome: progetti come Capibara, che ha poco a che fare in maniera diretta con la bass music ma ne prende spunto, o altri come Natlek e Nobel, che insieme hanno creato Merge Layers, un’etichetta che non fa bass music ma cose molto affini. Anche Ckrono di Balera Favela nel suo progetto precedente Ckrono & Slash aveva molte similitudini con la bass music; ora fa baile funk e riesce sempre a dare un tocco bass. Lo stesso Clap! Clap! con il suo pseudonimo Digi G’Alessio faceva roba molto bass ma adesso fa tutt’altro; o anche alcune cose pubblicate dalla NUMA Crew di Firenze hanno molte influenze bass music. Poi a livello internazionale anche il sound è cambiato molto e si è evoluto molto e l’Italia secondo me è un po’ anche il riflesso di questo in un certo modo.

Il tuo ultimo album con la label statunitense Friends Of Friends, su cui hanno pubblicato anche Shlohmo e Indian Wells, a parte il fatto che è spinto in Italia da La Tempesta, è una fusione tra Roma, Leeds/Londra e un po’ tutte le sfumature bass oriented di stampo UK, ma tocca anche Giamaica e Africa. È il motivo della "giunzione"? Parlaci un po’ del concept del disco…
Mah, il concept è molto semplice in realtà: “Love Junction” è una giunzione fra i vari generi che faccio, una specie di cross genre. Quando Friends of Friends mi chiese di pubblicare un album volevo che rispecchiasse tutte le mie sfaccettature in maniera molto naturale e coerente. Se vogliamo anche dargli una visualizzazione a livello geografico è un punto d’incontro fra l’Inghilterra, l’Italia e il sud del mondo o comunque un mondo mediterraneo. Sono molto felice che in Italia sia uscito per un etichetta come La Tempesta, e reputo questa un’apertura importante verso “certe” sonorità che da qualche anno sta già avvenendo nel mercato italiano.

Uno dei singoli del disco è "Goo" assieme a Kwam (MC di East London di cui consiglio il suo ultimo EP con Shy One, nda), una "different flava" (cit.) tra global bass e grime che sfonda letteralmente la Brexit, con le stelle a inizio video a confermarlo. Da quando ti sei appassionato al grime, e perché? Pensi che in Italia possa prender piede la cosa analogamente allo slang delle suburb, per esempio con i nostri dialetti?
Il grime lo seguo da parecchio tempo, già dai primi anni quando ascoltavo RinseFM e seguivo lo show di Spyro o di Butterz, ed è un mondo che mi ha sempre affascinato moltissimo. Goo è proprio un “different flava”, è un cantato grime su una base a 130 bpm: mi piaceva l’idea di quel flow a un tempo diverso e secondo me funziona bene. Il grime in italiano non credo sia proprio possibile per una questione di metrica però ci sono esempi positivi al riguardo vedi Rasty Kilo o Ninjaz Mc della NUMA Crew. Ma andatevi a sentire l’ultimo singolo di Ensi prodotto da Stabber, per esempio: è una bella cannonata.

Sei uno dei pochi italiani ad avere una presenza abbastanza costante nei radio show clou per le basse frequenze (e non solo), come RinseFM, NTS, BBC Radio, Reprezent e altre ancora. Nonostante la cerchia di "italianità" stia crescendo pian piano nei palinsesti delle radio citate, molto spesso forse manca non tanto il nome nostrano all'interno di uno di questi show, ma propriamente una proposta che si differenzi da quella che già molti dj/producer inglesi propongono ormai da anni, e che è giustamente più legata alle sonorità del Paese in cui vivono. Che ne pensi a riguardo?
Penso che di italianità nelle radio inglesi ce n'è veramente tanta! E penso alla stessa Ila Brugal (intervistata da poco proprio da voi) oppure a Nervous Horizon. C’è tanta gente italiana che è passata per NTS o che ha show lì in maniera molto trasversale, vedi Quagliano che fa una trasmissione che si chiama Skate Muzik, o Not Waving su NTS anche lui. Penso che ci siano molti show interessanti sia su BBC che su Reprezent, come sulla stessa NTS che propone cose molto diverse e personali e un certo tipo di sound non conforme o non propriamente UK. Enchufada ha uno show su NTS, Tash lc o lo stesso Toddla T fanno uno show molto broad e aperto a varie sonorità su una radio nazionale come la BBC. Jamz Supernova passa di tutto sul suo show ed è stata una delle primissime a suonarmi su BBC. Su RinseFM anche se, ultimamente, si sono molto aperti a sonorità più europee o mediterranean. Secondo me le radio inglesi sono cambiate tanto negli ultimi anni e hanno aperto molto le orecchie verso quello che succede fuori, sennò penso che non mi avrebbero neanche contattato. Se pensiamo semplicemente al fatto che sono radio che prima passavano solo robe inglesi o solo show di gente inglese, c’è stata un’apertura totale negli ultimi 10 anni (penso a Rinse nel 2010, prima di prendere la license FM o ancora prima).

Lorenzo ok, ma but in the weekend... chi e/o cosa?
AHAHAH! Nasce tutto da un gioco nato qualche anno fa insieme a Nan Kolé (Gqom Oh!) che aveva un’etichetta ormai defunta (Soupu Music) e avendo un EP pronto dovevo trovare un alias. Non so bene per quale motivo mi è uscito questo nome, Butintheweekend, abbreviato ora in BITW. Rispecchia un po’ il mio modo di essere: in studio e molto tranquillo durante la settimana, più scapestrato e scalmanato nel weekend.

LA PLAYLIST DI LORENZO BITW

Joy Orbison - "Hyph Mngo"
Addison Groove - "I go boom"
Kode 9 - "Black Sun"
Martyn - "Natural Selection"
Ramadanman - "Glut"
Untold - "Anaconda"
James Blake - "I'll stay"
Ikonika - "Sahara Micheal"
Modselektor - "Hasir"
Machinedrum - "It's that bass"

More interviews

30/04/2020 - Interviews

Ltd Colours

Abbiamo avuto modo di ascoltare in anteprima “Eclipse”, il nuovo EP degli Ltd Colours e abbiamo rivolto qualche domanda ai due membri di questo interessante progetto italiano dal respiro internazionale.

10/12/2019 - Interviews

Zizzed

Zizzed ci racconta il suo intenso percorso nei ritmi elettronici, prima e dopo l'esperienza con Reset! (foto qui sopra di Marco Viggiani).  

20/11/2019 - Interviews

Yodaman

Esce oggi “Gioco Sporco” (Yodaman Music & Antistandard Recs), album grime di Yodaman (foto di Fabio Ficara).

25/09/2019 - Interviews

Railster

Railster (foto di Michela Nale) è un producer friulano residente a Londra. Ha pubblicato da poco un nuovo lavoro e con lui abbiamo parlato di questo ma anche di come vive Londra...

25/07/2019 - Interviews

ArpXp

Non è la prima volta che intervistiamo ArpXp (vedi qui). Questa volta parliamo del suo nuovo EP, "Somewhere Else", fresco di uscita per l'etichetta del Sun And Bass.

07/06/2019 - Interviews

Neuroscopia

A Milano, domani, sabato 8 giugno, Macao ospita Dom & Roland e Klone. Abbiamo intervistato i promotori della serata, le anime di Neuroscopia.  

24/05/2019 - Interviews

Exept

Gli Exept sono un duo italiano che, nel 2018, è entrato a gamba tesa nella scena europea drum and bass. Dopo l’uscita di “Kinshasa”, contenuto nella raccolta dell’etichetta Invisible, “Outlines 2”, sono entrati a far parte immediatamente del roster Methab, ...

13/05/2019 - Interviews

Inward

Inward è un producer ma anche un artista digitale e, nelle domande che gli abbiamo rivolto, ci siamo concentrati sulla sua arte 3D. 

07/05/2019 - Interviews

Phoet

"Broken Symmetry" è l'album di esordio del torinese Phoet. Già conosciuto come Ezra, il producer si è rimesso in discussione con questo nuovo alias e, anche grazie al supporto dell'etichetta Variables, sta facendo parlare molto di sé, a partire dall'...

16/04/2019 - Interviews

Nacho Tranquilo

Nacho Tranquilo è stato lanciato come l'MC lottatore e questa definizione (insieme alle sue foto con la maschera) ci ha incuriosito. 

04/04/2019 - Interviews

Xl Mad

"Badman Chronicles" è l'album d'esordio di Xl Mad, artista di origine portoricana a cui abbiamo rivolto qualche domanda (la foto in apertura è di Ila Brugal). 

20/03/2019 - Interviews

Dj Rocca

Dieci anni fa chiudeva il Maffia, un club con una storia unica in Italia, gestito da veri appassionati di musica. Ne abbiamo parlato con uno dei soci fondatori, Dj Rocca, cercando di concentrarci su quanto la drum and bass abbia contato in quell'esperienza. 

14/03/2019 - Interviews

Trust In Jungle

VSC, uno degli animatori della serata Trust In Jungle, ha raccontato a uno dei fondatori della storica Agatha Crew, Andrea Lai, come Roma vive la drum and bass oggi. Un dialogo tra due generazioni unite da ritmi underground e suoni bassosi. E tra una risposta e l'altra c'è a...

11/03/2019 - Interviews

Capibara

Dopo tante interviste, l'autore di "Omnia" (La Tempesta Dischi) risponde anche alle nostre domande, che prendono spunto da quanto e cosa gli altri hanno scritto finora...

08/03/2019 - Interviews

Beat Machine Records

Abbiamo intervistato i ragazzi di Beat Machine Records, etichetta indipendente italiana 

13/02/2019 - Interviews

Paolo Cenciarelli

Paolo Cenciarelli, fotografo, ha appena pubblicato il libro "Vangelo" per Drago. Lo abbiamo intervistato e in questa gallery trovate alcuni suoi scatti. 

18/01/2019 - Interviews

Ila Brugal

Ila Brugal, vero nome Ilaria Mela, è una fotografa fiorentina classe '89 che vive a Londra da anni e ha fotografato soprattutto artisti della scena bass, soundsystem ed elettronica ma non solo. L’abbiamo conosciuta tramite la Numa Crew e in questa intervista ci racconta il suo perco...

12/12/2018 - Interviews

Was a be

È appena uscito "Overstep", il terzo EP su Shogun Audio a firma Was a be, ossia Fabio Forcella, producer e Dj originario di Como. Fino a pochi mesi fa dietro questo nome d'arte c'era anche Ivan Sarchi ma ora, con il passaggio da duo a progetto solista, in qualche modo s...

03/12/2018 - Interviews

DNN

Oltre a intervistato, a DNN abbiamo chiesto anche una playlist esclusiva.

29/11/2018 - Interviews

Kush Clouds

Abbiamo incontrato il duo milanese Kush Clouds, autore dell'EP "JOINT1".

06/11/2018 - Interviews

Stefano Ghittoni

Stefano Ghittoni (foto in homepage di Matteo Ghittoni) ci racconta "Mezzanine" e le atmosfere del 1998, anno di uscita di questo disco che i Massive Attack celebrano con un tour in arrivo anche in Italia nel 2019. 

05/11/2018 - Interviews

Aquadrop

Abbiamo rivolto qualche domanda ad Aquadrop, dj e producer milanese del roster di Doner Music.

19/10/2018 - Interviews

Ltd Colours

La nostra intervista ai due Ltd Colours (foto di Matteo Bellomo).

10/09/2018 - Interviews

Damianito

A maggio scorso, sulle pagine di Dj Mag abbiamo dedicato la nostra rubrica mensile a Damianito intitolando il pezzo "storia italiana di un dj in ascesa mondiale". Già, perché il ragazzo, partito da Matera, quest'anno ha vinto l'edizione internazionale del Red Bull 3St...

25/07/2018 - Interviews

Alessandro Romeo

Andrea Lai ha intervistato per noi il sound designer Alessandro Romeo che, nel 2015, ha fondato SampleTraxx.

25/06/2018 - Interviews

Andrea Mi

Leccese di base a Firenze, DJ, boss del radioshow Mixology, giornalista per Controradio e Soundwall, docente IED e Laba, collaboratore per il brand Vìen e la label OOH-sounds, Andrea Mi è stata una scelta super spontanea per le nostre interviste, avendo ricoperto nella storia della bas...

10/06/2018 - Interviews

Think’d

Think’d, rapper e dj, nel 2009 ha fondato Unctrl Alt Canc, uno dei primi progetti di bass music del Sud Italia e da anni, insieme al duo LTD Colours, anima il programma radiofonico Safe dove ha ospitato mix di artisti come Wallwork, Numa Crew, Deadroom, Mace e tanti altri, proponendo ritm...

28/05/2018 - Interviews

Leonard P (Grimeit)

Leonard P, fiorentino, da pochi mesi ha ideato un’etichetta insieme ai suoi soci della Numa Crew e a Dj Foster: Grimeit. L'esordio del marchio è avvenuto circa sei mesi fa con l'uscita del disco di Ninjaz MC, "Showgun". Nessun approccio purista: il grime è solo ...

21/05/2018 - Interviews

Merikan

Giuliano Gronholz aka Merikan, dj e producer classe 1990, da quando ha quindici anni è appassionato di elettronica e soprattutto di drum and bass. Ha vissuto a Londra ma da qualche tempo è tornato nella sua Napoli. Fa parte di MethLab Recordings e ha pubblicato alcune delle sue tracce ...

27/04/2018 - Interviews

Was a Be & Synth Ethics

Subtitles Music, Shogun Audio, The Dreamers Recordings e un EP appena uscito sulla prestigiosa Critical Music. Di chi stiamo parlando? Di quattro produttori italiani che fanno musica che potrebbe tranquillamente venire da Marte e invece sono italiani: Was a Be e Synth Ethics. Li abbiamo incontrati p...

08/01/2018 - Interviews

Inward, Hanzo & Randie

Inward, Hanzo & Randie sono tre produttori drum and bass tra i più attivi nella scena italiana e internazionale. Sono appena tornati da Londra dai DnB Arena Awards, il loro album era candidato tra i migliori del 2017 e, anche se non hanno vinto, si tratta comunque di un traguardo importan...

18/12/2017 - Interviews

Neve

Neve è producer, Dj e A+R di The Dreamers Recordings, etichetta di Torino che sta facendo molto parlare di sé, soprattutto all’estero e in particolare in Inghilterra. Lo scorso giugno, un suo Dj set ha aperto il primo round di Hellmuzik al Red Bull Culture Clash. Oggi esce un suo...

11/12/2017 - Interviews

Maztek

Maztek è di Roma. Suona da quando aveva 18 anni ed è passato dalla chitarra ai piatti e dai rave illegali ai club di tutto il mondo. Dal 2014 vive in Olanda dove è riuscito a mettere a fuoco la sua carriera e trovare il terreno fertile per arrivare a pubblicare su Ram, Regenade ...

04/12/2017 - Interviews

Ninjaz MC

Showgun (Grimeit), in uscita il 7 dicembre, è l’album di esordio di Ninjaz, MC della Numa Crew, collettivo toscano che rappresenta al meglio la via italiana alla bass music e che ha appena fondato Grimeit, etichetta dedicata proprio a questi suoni. L’artista fiorentino in questo d...

20/11/2017 - Interviews

ArpXP

Simone Deiana aka ArpXP è un DJ e producer sardo con uno stile che fonde drum'n'bass, jungle e future soul. Ha prodotto per etichette di punta come Metalheadz, V, Critical, Chronic fino alle più piccole e "future thinking" come Absys, Authentic, IM:Ltd e, vista la sua...

06/11/2017 - Interviews

Andrea Lai

Fondatore, insieme al compianto Riccardo Petitti, della seminale Agatha crew, Andrea Lai, romano, vive di musica dall'inizio degli anni '90, ricoprendo vari ruoli. La sua predilezione per tutta la bass music e il suo occhio aperto su tanti altri ritmi lo hanno portato a suonare tre volte, da...

23/10/2017 - Interviews

Kiril

Critical Music compie quindici anni e, per festeggiare, l’etichetta inglese sta facendo un tour mondiale. Il 31 ottobre la serata Critical Sound atterra al Centralino Club di Torino con il suo leader e fondatore Kasra a fare da traino a una line up notevole formata da Kiril, Was a Be, Synth Et...

10/10/2017 - Interviews

Calyx

Dnb Temple è il nuovo festival 100% drum and bass: due sale e più di dieci artisti in scena sabato 14 ottobre al Rivolta di Mestre. Abbiamo intervistato uno degli headiner dell’evento, il londinese Larry Cons AKA Calyx, attivo nella scena dal 1998 e che, con il suo socio Teebe...

Get in touch

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità Hellmuzik.com!