19/10/2018 - Interviews

Ltd Colours

by Think'd

La nostra intervista ai due Ltd Colours (foto di Matteo Bellomo).

Sono un duo, vengono da Pisa e Perugia ma entrambi, ormai, vivono in pianta stabile a Milano. Il loro progetto è Ltd Colours e, finora, può vantare release sulla messicana Infinite Machine (una delle migliori label 2016 secondo Mixmag e XLR8R), sulla Circular Jaw di Birmingham e sull'americana Glome Sound, con cui hanno pubblicato l'EP "Sphere", appena uscito. Federico Nosari e Riccardo Baldoni (veri nomi dei due) hanno fondato e si stanno rivelando una delle realtà bass music italiane più promettenti, soprattutto perché capaci di - è il caso di dire - colorare la tela del mondo bassline senza porsi dei limiti, come indica simpaticamente il loro moniker artistico. Li abbiamo intervistati e abbiamo parlato del loro radio show bass music SAFE – che ha avuto ospiti come Wallwork, Lorenzo BITW, Spurz, Mace, Neffa-T, Numa Crew, Ketama126, Ckrono, Nothing Is Real (D-Operation Drop + Spacedrome) -, del format di eventi Orbiter - di casa a Milano, prima al Tunnel e ora nel giovane Discosizer -, e abbiamo affrontato curiosità e riflessioni legate alla bass culture e più in generale al clubbing, partendo dalle loro origini prettamente drum and bass fino ad arrivare al giorno d'oggi. La varietà della playlist (qui sotto in streaming) che hanno compilato per noi testimonia come siano più attivi che mai e molto meno "Ltd" di quello che potrebbero sembrare…

Come giudicate l'evoluzione della bass music in Italia negli ultimi 10 anni?
Iniziamo dicendo che è un insieme di caratteristiche piuttosto che un genere preciso. Il termine bass music racchiude tante diverse correnti musicali, è un contenitore ampio caratterizzato da molte sfaccettature, è un insieme di generi piuttosto che un genere preciso, appunto. Il dub è bass music, così come la drum and bass, il dubstep ma anche buona parte delle release techno o electro recenti. Negli ultimi 10 anni queste sonorità di stampo UK stanno trovando sempre più sbocchi e il pubblico italiano sta decisamente crescendo. Dal punto di vista prettamente legato alla produzione musicale, eccetto casi isolati, gli artisti italiani faticano ancora a sfondare e a imporsi nella scena europea. Detto questo, è invece interessante osservare come, all’interno della scena strettamente drum and bass, alcuni artisti nostrani siano riusciti a spiccare e ad affermarsi, raggiungendo risultati notevoli e comparabili ai grandi nomi esteri. È vero anche che la drum and bass ha sempre trovato, anche se in modo altalenante, terreno fertile nel nostro Paese: basti pensare a gran parte della scena rave dei primi anni 2000. Resta il fatto che le sonorità legate alla “bass music” e importate dall’Inghilterra non sono proprie del background musicale italiano e devono ancora attecchire nel nostro Paese.

Il vostro percorso parte parallelamente da scene musicali differenti, sfocia in una produzione prettamente drum and bass ma già all'epoca con picchi di sperimentazione e ricerca (mi riferisco al progetto Offbeats) e arriva attualmente a una bassline più a 360°. Come mai queste scelte?
La nostra collaborazione nasce un bel po’ di tempo fa, quando ancora iniziavamo a esplorare un genere, la drum and bass, che conoscevamo poco. Provenivamo da sonorità differenti e insieme abbiamo deciso di addentrarci in qualcosa di nuovo con l’idea di sperimentare. Siamo sempre stati inclini a non fossilizzarci sui dogmi imposti dai vari generi e questo ci ha spinto a indagare sonorità sempre differenti fino al punto di avvertire la necessità di dover aprire un altro progetto che si ponesse proprio questo come obiettivo.

Puntate di più al mercato extra italiano o avete interesse a "educare" pian piano anche qui da noi? E come mai non avete al momento release su label italiane?
Uscire su etichette straniere non è stata una scelta ponderata. Siamo sempre stati in contatto con etichette e producer esteri ma questo non vuol dire che puntiamo esclusivamente alla scena estera. Anzi, ci piacerebbe molto trovare una label italiana che ci rappresenti sul nostro territorio e che ci dia uno sbocco sul mercato italiano.


Da anni ormai includete nel vostro percorso l'aspetto radiofonico con SAFE (su Gioconda prima e su Rocket ora) oltre a quello live con il format milanese Orbiter, più incentrato sul mondo electro con riferimenti sci-fi piuttosto che sulla bass music (anche se prossimamente chissà…). Sono aspetti distaccati rispetto alle release o comunque all'aspetto produttivo, oppure li considerate collegati l'uno all'altro e inevitabilmente connessi?
Noi siamo profondamente convinti del fatto che se si vuole far crescere una scena è necessario impegnarsi su più fronti possibili. Da questo nasce la necessità di creare un programma radiofonico come SAFE che dia spazio agli artisti del territorio (e non solo). Per quanto riguarda Orbiter, negli ultimi anni le sonorità electro, techno e bass si stanno influenzando fortemente a vicenda ed è per questo che abbiamo deciso di intraprendere questo percorso insieme ad altri dj, producer e promoter, per dare vita a un format capace di esplorare questa zona grigia e ancora poco conosciuta.

Per finire, cosa sta a significare Ltd Colours? È riferito a una visione musicale o va oltre l'aspetto sonoro?
Inizialmente, come spesso accade, non pensavamo a qualcosa di particolarmente serio e impegnato, tanto che abbiamo prodotto il primo pezzo sul VA di Infinite Machine senza nemmeno avere in mente un nome per il progetto. Avevamo le idee chiare su quello che volevamo fare ma mancava il nome del progetto. Dopo qualche birra e lunghe sedute di meditazione è nato Ltd Colours, nome che con ironia allude alla tavolozza dei pittori.

More interviews

06/11/2018 - Interviews

Stefano Ghittoni

Stefano Ghittoni (foto in homepage di Matteo Ghittoni) ci racconta "Mezzanine" e le atmosfere del 1998, anno di uscita di questo disco che i Massive Attack celebrano con un tour in arrivo anche in Italia nel 2019. 

05/11/2018 - Interviews

Aquadrop

La nostra intervista ad Aquadrop, dj e producer milanese del roster di Doner Music.

10/09/2018 - Interviews

Damianito

A maggio scorso, sulle pagine di Dj Mag abbiamo dedicato la nostra rubrica mensile a Damianito intitolando il pezzo "storia italiana di un dj in ascesa mondiale". Già, perché il ragazzo, partito da Matera, quest'anno ha vinto l'edizione internazionale del Red Bull 3St...

25/07/2018 - Interviews

Alessandro Romeo

Andrea Lai ha intervistato per noi il sound designer Alessandro Romeo che, nel 2015, ha fondato SampleTraxx.

25/06/2018 - Interviews

Andrea Mi

Leccese di base a Firenze, DJ, boss del radioshow Mixology, giornalista per Controradio e Soundwall, docente IED e Laba, collaboratore per il brand Vìen e la label OOH-sounds, Andrea Mi è stata una scelta super spontanea per le nostre interviste, avendo ricoperto nella storia della bas...

10/06/2018 - Interviews

Think’d

Think’d, rapper e dj, nel 2009 ha fondato Unctrl Alt Canc, uno dei primi progetti di bass music del Sud Italia e da anni, insieme al duo LTD Colours, anima il programma radiofonico Safe dove ha ospitato mix di artisti come Wallwork, Numa Crew, Deadroom, Mace e tanti altri, proponendo ritm...

28/05/2018 - Interviews

Leonard P (Grimeit)

Leonard P, fiorentino, da pochi mesi ha ideato un’etichetta insieme ai suoi soci della Numa Crew e a Dj Foster: Grimeit. L'esordio del marchio è avvenuto circa sei mesi fa con l'uscita del disco di Ninjaz MC, "Showgun". Nessun approccio purista: il grime è solo ...

21/05/2018 - Interviews

Merikan

Giuliano Gronholz aka Merikan, dj e producer classe 1990, da quando ha quindici anni è appassionato di elettronica e soprattutto di drum and bass. Ha vissuto a Londra ma da qualche tempo è tornato nella sua Napoli. Fa parte di MethLab Recordings e ha pubblicato alcune delle sue tracce ...

27/04/2018 - Interviews

Was a Be & Synth Ethics

Subtitles Music, Shogun Audio, The Dreamers Recordings e un EP appena uscito sulla prestigiosa Critical Music. Di chi stiamo parlando? Di quattro produttori italiani che fanno musica che potrebbe tranquillamente venire da Marte e invece sono italiani: Was a Be e Synth Ethics. Li abbiamo incontrati p...

08/01/2018 - Interviews

Inward, Hanzo & Randie

Inward, Hanzo & Randie sono tre produttori drum and bass tra i più attivi nella scena italiana e internazionale. Sono appena tornati da Londra dai DnB Arena Awards, il loro album era candidato tra i migliori del 2017 e, anche se non hanno vinto, si tratta comunque di un traguardo importan...

18/12/2017 - Interviews

Neve

Neve è producer, Dj e A+R di The Dreamers Recordings, etichetta di Torino che sta facendo molto parlare di sé, soprattutto all’estero e in particolare in Inghilterra. Lo scorso giugno, un suo Dj set ha aperto il primo round di Hellmuzik al Red Bull Culture Clash. Oggi esce un suo...

11/12/2017 - Interviews

Maztek

Maztek è di Roma. Suona da quando aveva 18 anni ed è passato dalla chitarra ai piatti e dai rave illegali ai club di tutto il mondo. Dal 2014 vive in Olanda dove è riuscito a mettere a fuoco la sua carriera e trovare il terreno fertile per arrivare a pubblicare su Ram, Regenade ...

04/12/2017 - Interviews

Ninjaz MC

Showgun (Grimeit), in uscita il 7 dicembre, è l’album di esordio di Ninjaz, MC della Numa Crew, collettivo toscano che rappresenta al meglio la via italiana alla bass music e che ha appena fondato Grimeit, etichetta dedicata proprio a questi suoni. L’artista fiorentino in questo d...

20/11/2017 - Interviews

ArpXP

Simone Deiana aka ArpXP è un DJ e producer sardo con uno stile che fonde drum'n'bass, jungle e future soul. Ha prodotto per etichette di punta come Metalheadz, V, Critical, Chronic fino alle più piccole e "future thinking" come Absys, Authentic, IM:Ltd e, vista la sua...

06/11/2017 - Interviews

Andrea Lai

Fondatore, insieme al compianto Riccardo Petitti, della seminale Agatha crew, Andrea Lai, romano, vive di musica dall'inizio degli anni '90, ricoprendo vari ruoli. La sua predilezione per tutta la bass music e il suo occhio aperto su tanti altri ritmi lo hanno portato a suonare tre volte, da...

23/10/2017 - Interviews

Kiril

Critical Music compie quindici anni e, per festeggiare, l’etichetta inglese sta facendo un tour mondiale. Il 31 ottobre la serata Critical Sound atterra al Centralino Club di Torino con il suo leader e fondatore Kasra a fare da traino a una line up notevole formata da Kiril, Was a Be, Synth Et...

10/10/2017 - Interviews

Calyx

Dnb Temple è il nuovo festival 100% drum and bass: due sale e più di dieci artisti in scena sabato 14 ottobre al Rivolta di Mestre. Abbiamo intervistato uno degli headiner dell’evento, il londinese Larry Cons AKA Calyx, attivo nella scena dal 1998 e che, con il suo socio Teebe...

Get in touch

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità Hellmuzik.com!