15/10/2018 - Culture

Skepta

by Francesco Gobbato

In vista del suo live milanese del 1° dicembre 2018 al Magnolia (unica data italiana), ci siamo portati avanti e abbiamo fatto un ritratto di Skepta.

Sabato 1 dicembre tornerà a suonare a Milano, per la seconda volta, uno dei maggiori esponenti del grime a livello mondiale: Skepta. Di origini nigeriane e attivo da anni nella scena londinese prima come DJ e successivamente come MC, Joseph Junior Adenuga (questo il suo vero nome) ha raggiunto una reale notorietà a livello internazionale nel 2016 con il suo quarto disco ufficiale, “Konnichiwa”, trainato dalla sua hit “Shutdown”. Il disco, uscito per Boy Better Know, label sua e del fratello JME (anche lui MC), ha spopolato al punto tale da fargli vincere il Mercury Prize, riconoscimento conferito annualmente al miglior album britannico, e ottenere l’attenzione di artisti d’oltreoceano del calibro di “giganti” della scena musicale mondiale come Drake e A$AP Rocky; con quest’ultimo in particolare vi sono state diverse collaborazioni tra cui va segnalato il pezzo “Praise Da Lord (Da Shine)”, tra i più apprezzati dell’ultimo disco di Rocky, “Testing”. A Skepta va quindi riconosciuto l’indiscusso merito di aver portato il grime all’attenzione di un pubblico non solo prettamente britannico ed essere diventato un’icona del genere diffondendo un immaginario, un’attitudine, un sound e uno stile anche nel look, nel modo di vestire, totalmente nuovi per i canoni del rap e dell’hip hop che eravamo abituati a sentire e vedere.

Oltre al grime però, soprattutto nei primi anni della sua carriera, Skepta ha dato voce anche a sonorità dubstep e bass (generi amati molto dall’artista, come dichiarò in un’intervista rilasciata a Pitchfork nel 2007: “I love funky house, bassline, UKG, grime and dubstep”), sempre mantenendo il suo stile e dimostrando una grande versatilità quando ancora non aveva iniziato a scalare le classifiche; come esempio vanno citate tracce come “In A Corner” - contenuta nel primo disco del rapper dall’ironico titolo “Greatest Hits” - e “Intensive Snare” nata dalla collaborazione con il producer Plastician. Se andrete al suo live sicuramente vi troverete di fronte una performance energica e un sound che vi farà venire voglia di saltare, per forza di cose. Per darvi un’idea di cosa voglia dire assistere a un concerto di Skepta potete vedere la sua esibizione al WooHah! Festival del 2016 nel video qui sopra. Nel frattempo potete anche ascoltare la sua ultima fatica, “Vicious EP”, contenente il singolo “Hypocrisy” che ha fatto parecchio discutere per le barre del rapper dove afferma di aver rifiutato la nomina di membro dell’Eccellentissimo Ordine dell’Impero Britannico, una delle più alte onorificenze del Regno Unito (qui invece parlavamo del nuovo singolo "Pure Water").

More culture

13/11/2018 - Culture

La parola agli MC

Questo speciale sulla figura dell'MC è un altro degli articoli che abbiamo pubblicato nella nostra rubrica mensile su Dj Mag (Dj Mag N° 83 – Agosto / Settembre 2018) e abbiamo deciso di riproporvelo qui con lo stesso titolo. A darci il suo punto di vista sulla materia, uno ...

01/11/2018 - Culture

Wiley

In occasione dell'uscita del suo nuovo album, abbiamo approfondito la figura di Wiley.

10/10/2018 - Culture

Outlook Festival: il report della Numa Crew e una photo gallery

Leonard P ha scritto per noi un report dell'ultima edizione di Outlook Festival, dove ha suonato con gli altri membri della Numa Crew. Per l'occasione abbiamo degli scatti esclusivi che documentano la loro partecipazione al festival realizzati dalla fotografa italiana di stanza a Londra...

01/10/2018 - Culture

Goldie

Poco più di un anno fa, sulle pagine di Dj Mag parlavamo del ritorno di Goldie, subito dopo l'uscita del suo ultimo album, "The Journey Man". Visto che sul prossimo numero del mensile dove curiamo una rubrica fissa parleremo di nuovo di questo peso massimo della drum and bass, a...

28/08/2018 - Culture

Andy C

Come ogni anno è uno degli artisti più presenti nelle line up dei festival estivi e, dopo venticinque anni di attività, è sempre il Dj più quotato della drum and bass. Tra dicembre e gennaio scorsi abbiamo pubblicato un breve ritratto di Andy C nella nostra rubrica...

14/05/2018 - Culture

Le serie tv e la drum and bass

Se lo scorso autunno “Changing” dei Sigma era la canzone dello spot Vodafone ‘Il futuro è straordinario. Ready?’ (subito prima che “Cara Italia” di Ghali si guadagnasse la maggioranza delle attenzioni), in questi giorni, tra i commenti musicali delle sintes...

11/05/2018 - Culture

Largo alle donne: Madam X e Djinn

Se pensate che Manchester sia famosa solo per il calcio, dovrete presto ricredervi.

Get in touch

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità Hellmuzik.com!